Quanto budget allocare per le tue campagne? Come si calcola?

Una delle domande che mi viene posta più frequentemente riguarda il famigerato calcolo del budget da stanziare per le campagne Facebook Ads.

Ho deciso, dunque, di fare un po’ di chiarezza e spiegarti due metodi per calcolarlo in modo semplice, massimizzando i risultati delle campagne.

Se ritieni che questo articolo possa essere utile a te e a qualcun altro, ti chiedo solo un piccolo favore. Condividilo su Facebook. In questo modo, mi aiuterai a far crescere questo blog e permetterei a tante persone di leggere questi articoli e migliorare i propri risultati.


Calcolare il budget da allocare per le campagne Facebook Ads è un’operazione molto importante, soprattutto se sei alle prime armi e non vuoi rischiare di sprecarlo.

Devi sapere che la definizione del budget su Facebook Ads dipende in gran parte da due fattori:

  • Il pubblico target da raggiungere;
  • L’obiettivo delle tue campagne.

Ma non solo da questi. Altri fattori che concorrono alla definizione del tuo budget ideale sono: il CPM (costo per mille impression) e l’efficacia delle tue inserzioni, ovvero la tua capacità di impattare sul pubblico che vuoi raggiungere.

So che ti sembrano tanti concetti, ma al termine di questo articolo saprai esattamente cosa andare a guardare e, soprattutto, su cosa concentrarti principalmente. Niente paura!

Calcolare il budget ideale: primo metodo.

In linea generale, per un calcolo più preciso del budget, è bene che tu risponda innanzitutto ad una domanda: qual è l’obiettivo che vuoi raggiungere con le tue campagne?

È, forse, portare più gente possibile a cliccare sulla tua campagna?
O, forse, massimizzare le visualizzazioni di un video?
Oppure hai l’obiettivo di generare clienti?

Individuare, con precisione, quale obiettivo si vuole raggiungere è imporante non solo per definire il budget necessario, ma soprattutto per inquadrare la strategia migliore da seguire. Senza strategia brucerai i soldi, te lo assicuro!

Poniamo il caso che il tuo obiettivo sia generare lead. Ovvero, generare contatti (nello specifico, indirizzi email o numeri di telefono dei tuoi potenziali clienti) attraverso l’offerta di un contenuto gratuito sul tuo sito web.

In questo particolare caso, l’obiettivo consigliato per la tua campagna è senza dubbio “Conversione”. Cioè, indicherai chiaramente all’algoritmo di Facebook che vuoi ottenere lead. Supponiamo, inoltre, che tu voglia ottenere almeno 100 lead dalla tua campagna.

Ecco fatto. Per calcolare il budget ti basterà eseguire questa semplice formula:

(Costo medio per lead X numero di lead desiderati) / giorni di sponsorizzazione

Per trovare il costo medio per lead ti basterà guardare lo storico delle tue campagne: quanto hai dovuto investire, in passato, prima di ottenere un nuovo lead? Cioè mediamente quanto ti costa un nuovo contatto? Supponendo che la risposta sia 3€ e i giorni di durata della tua campagna siano 14, la formula è bella che fatta:

[ Costo medio per lead (3€) X numero di lead desiderati (100) ] / giorni di sponsorizzazione (14) = 3 x 100 / 14 = 21 euro giornalieri.

Altro esempio: ho bisogno di ottenere click al link della mia campagna.

Un click medio mi costa 0,30€ e ne voglio ottenere 1000. La mia campagna durerà 7 giorni.

Benissimo, faccio 0,30€ x 1000 e poi divido il tutto per 7. Ottengo 42€ giornalieri.

Questo è un metodo molto rapido per calcolare il proprio budget e, mantenendosi larghi, ti da una stima piuttosto precisa della cifra necessaria per sostenere il numero di eventi che vuoi ottenere.

Calcolare il budget ideale senza conoscere il costo medio per risultato: secondo metodo.

Se anche tu stai pensando che purtroppo non conosci il costro medio per risultato delle tue campagne, niente paura. Esiste un metodo alternativo, con cui calcoleremo – attenzione – il budget totale (non giornaliero).

Questo metodo parte dalla conoscenza del CPM, ovvero del Costo per Mille Impression. Anche in questo caso, puoi stabilirlo guardando lo storico delle tue campagne (Facebook Ads te lo mostra tra le statistiche) oppure guarda alle stime medie per nazione, su Facebook Analytics.

Il mio consiglio è quello di lanciare un breve test per renderti effettivamente conto. Così avrai modo di scoprire, realmente, a quanto ammonta sia il CPM che il CTR (ti serviranno entrambi).

La formula è la seguente:

{ [ CPM / (CTR x 10) ] x clic necessari per 1 conversione } x conversioni desiderate

So cosa stai pensando: INCUBO!!!

Ti faccio un esempio:

Il CPM è 2,50€
Il CTR è 1,50%
Sono necessari almeno 20 click per una conversione
Conversioni desiderate 50

Faccio: 2,50 / (1,50 x 10) e ottengo = 0,16
Poi moltiplico questo numero per 20 e ottengo = 3,33
E, infine, moltiplico quest'altro numero per 50, ottenendo = 166,5
Il budget totale richiesto è di almeno 166,50€.

Come puoi vedere, si tratta soltanto di stime, ma ti saranno utili per non andare fuori strada e ipotizzare investimenti troppo bassi e insufficienti oppure esageratamente alti.

Come si imposta il budget Facebook tecnicamente?

Se stai avviando la tua prima campagna Facebook Ads, impostare il budget è una delle prime richieste che Facebook ti farà.

Innanzitutto, come ti anticipavo, imposta l’obiettivo. Come vedi in figura, potrai scegliere tra vari obiettivi. Scegli quello che soddisfa al meglio le tue esigenze.

Successivamente, Facebook ti chiederà se vuoi impostare l’Ottimizzazione del Budget della Campagna (CBO): qui potrai impostare il budget (giornaliero o totale) che Facebook ripartirà tra i vari Gruppi di Inserzioni, in base alle loro performance. Lo vedi nella figura qui di seguito.

Budget ideale: trucchetti del mestieri

Ottimo, hai calcolato il budget ideale e sei abbastanza tranquillo di non sprecare soldi inutilmente. Non ti resta che ottimizzare le tue campagne e fare in modo di spendere il meno possibile.

Ti do qualche piccolo consiglio che, certamente, ti tornerà utile:

  • Utilizza il CBO (Campaign Budget Optimization) ogni volta che puoi. In questo modo darai a Facebook l’onere di allocare il budget in base alle performance dei tuoi gruppi di inserzioni. Tu dovrai concentrarti solamente sulla creatività: visual e copy, fondamentali.
  • Cerca di non stanziare budget troppo bassi. In quel caso, è raro che Facebook riesca ad uscire correttamente dalla fase di apprendimento e, dunque, non comprenderà bene qual è il tuo pubblico ideale.
  • Riserva sempre un range del 10-40% del tuo budget per le attività di retargeting. Spessissimo sono queste le campagne che portano il maggior numero di conversioni. Ne parleremo in un altro articolo, approfonditamente.

Conclusioni

Eccoci arrivati al termine di questo articolo. Hai imparato a stanziare il budget corretto per le tue campagne e a guardare innanzitutto all’obiettivo (è questo l’atteggiamento giusto!). Arriverà, però, il momento in cui dovrai valutare le tue campagne.

Il consiglio che ti posso dare è sicuramente quello di non focalizzarti troppo sul Costo per Lead o Costo per Risultato in generale. Guarda soprattutto al Conversion Rate (tasso di conversione): ovvero, ottenute Tot impression, quante persone convertono? È sicuramente questo uno dei parametri che meglio riassumerà le performance delle tue campagne.

Capisco che sono concetti abbastanza avanzati ma, fidati, più farai pratica e più prenderai confidenza. Tutto questo e molto altro lo affronto nelle mie consulenze dedicate, nelle quali impostiamo insieme le tue campagne e ti illustro:

  • La strategia migliore, in base ai tuoi obiettivi;
  • Come utilizzare gli strumenti digitali per raggiungere i tuoi obiettivi;
  • Leggere e analizzare i dati principali;
  • Scalare le tue campagne e moltiplicare i risultati;
  • Il mio metodo scientifico.

Contattami e sarò felice di aiutarti!